SEMINARIO/WORKSHOP DI PROGETTAZIONE COLLETTIVA

SEGNI SUL VOLTO

Il progetto nasce da un’idea di Carla Riccoboni, designer e orafa italiana, storica auto-produttrice di gioielli, da sempre interessata al concetto di serialità e ai risvolti etici e sociali della sua professione.
SEGNI SUL VOLTO ha come obiettivo la progettazione di una collezione di oggetti da viso, come occasione per riflettere sul valore identitario dell’ornamento, carico di valenze simboliche oltre che decorative: “In un momento storico in cui la pandemia ci ha costretto a coprire il viso con una maschera, si può ripensare ad esso come al primo e più significativo strumento di comunicazione.” (Carla Riccoboni)
La progettazione collettiva, come coniugazione di apporti, unione di forze, confronto e analisi, è il metodo di questa iniziativa, che si propone la creazione di una collezione di ‘multipli singolari’ (ovvero famiglie di oggetti in cui il principio di variazione determina il carattere individuale di ciascun pezzo), ideale prosecuzione di un esperimento condotto tra il 2011 e il 2016, dal titolo Gioielli come Multipli, nato su iniziativa di AGC – Associazione Gioiello Contemporaneo, cui Riccoboni ha rivestito il ruolo di coordinatrice.
Il segno è una costante nella ricerca di Riccoboni, che nel suo lavoro approfondisce il valore linguistico dell’immagine, considerando la forma artistica come significante che sempre rimanda ad un contenuto, ad una ragione umana e storica: “Alla base di tutto il mio lavoro c’è l’interesse per il segno: segno-traccia, segno-lettera, segno-modulo, segno-simbolo. Dai graffiti preistorici, ai simboli archetipi, dagli ideogrammi ai più complessi alfabeti, in ogni epoca l’uomo ha cercato di comunicare con dei segni la sua esistenza e la sua storia.” (Carla Riccoboni)
Nell’ambito della decorazione del corpo, in particolare, al segno si aggiungono valori comportamentali e talvolta rituali che ne fanno campo di ricerca privilegiato.
SEGNI SUL VOLTO si è aperto indagando i temi cardine del seminario, ovvero la relazione tra segno e identità, i suoi significati espressivi e simbolici nella storia e nell’attualità, l’interdipendenza tra l’ambiente e le forme ornamentali, le prospettive di decorazione e trasformazione del corpo con l’avvento delle nuove tecnologie.
Una prima fase ‘aperta’ è stata dedicata ad interventi condotti da diverse figure di esperti che si sono concentrati sulla narrazione del gioiello e della decorazione del viso nel corso dei secoli, nei giorni nostri e nei possibili scenari futuri. La partecipazione a questa fase era aperta ai professionisti interessati che ne hanno fatto richiesta (l’iscrizione era gratuita), e che sono stati poi invitati a condividere immagini e riflessioni personali all’interno di un gruppo privato sulla piattaforma social di Facebook destinato allo scambio e al confronto di idee.
Una seconda fase, riservata agli iscritti al workshop (l’iscrizione era gratuita su selezione), si è focalizzata sulla progettazione, intesa come momento creativo e sintesi di consapevolezza tecnica ed etica. Le proposte individuali iniziali sono state analizzate e rielaborate collettivamente per giungere insieme ad una collezione aderente ai parametri di partenza concordati.
Una terza fase in laboratorio è stata infine dedicata alla realizzazione dei prototipi, allo studio delle modalità di comunicazione e presentazione dei pezzi per preparare una mostra conclusiva che documenti le tappe e gli esiti della progettazione.

Ringraziamo tutti i partecipanti coinvolti in questa bellissima sfida:
Annarita Bianco
Claudia Zanella
Gisella Ciullo
Giulia Morellini
Bai Tongqiang
Letizia Maggio
Cristian Visentin
Simona Materi
Micol Ferrara
Silvia Sandini
Barbara Uderzo

LAO ha rilasciato un attestato di partecipazione al seminario, si sta occupando della pubblicazione online delle fasi e dei risultati del progetto sul sito web della scuola, e della promozione attraverso i canali social e piattaforme online di gioielleria contemporanea.

SEGNI SUL VOLTO si è concluso con una mostra e un intervento dedicato nel ciclo di conferenze previsto in occasione della Florence Jewellery Week 2022 (28 aprile – 2 maggio).

 

 

STORIA DEL PROGETTO

Dal 22 al 27 novembre, presso i laboratori di LAO a Firenze, si è tenuto il workshop SEGNI SUL VOLTO, fase fondamentale del progetto ideato da Carla Riccoboni e coordinato da Alice Rendon.
Per una settimana i partecipanti selezionati sono stati ospiti della scuola: hanno avuto a disposizione materiali, attrezzature e competenze tecniche per realizzare prove e definitivi di oggetti-gioiello destinati ad essere indossati sul volto.
I prototipi e i modelli sono il frutto dello sforzo corale del gruppo, che ha lavorato all’unisono a partire dalle riflessioni emerse nella prima fase del seminario, poi sviluppate attraverso un procedimento di co-creazione. Questa metodologia di lavoro non va intesa come semplice addizione dei singoli contributi, ma come progressiva fusione degli apporti personali di tutti i componenti del gruppo, attraverso un confronto continuo, fatto di avanzamenti e ripensamenti, fino al raggiungimento di una sintesi unitaria.

Il 27 novembre, la settimana del workshop SEGNI SUL VOLTO si è conclusa con un dibattito, tenutosi nella biblioteca di LAO tra i partecipanti coinvolti nel progetto ideato da Carla Riccoboni e coordinato da Alice Rendon.
Alla presenza del direttore artistico della scuola, Giò Carbone, il gruppo ha discusso su quanto prodotto in laboratorio, riflettendo sui risultati ottenuti e concordando il completamento del progetto tuttora in corso.
Sono stati realizzati alcuni oggetti-gioiello per modalità di utilizzo performative, coniugando il concetto di pezzo unico artigianale con la serialità di elementi modulari digitali, integrando così esperienze del passato con tecniche dell’attualità.
Il materiale prodotto rappresenta il risultato di un percorso di documentazione preliminare e di una metodologia di progettazione collettiva che si basa sul confronto costante tra i partecipanti, fino al raggiungimento di soluzioni condivise.

“Territorio, memoria, etica: i valori di riferimento della mia storia professionale potranno servire in futuro?”
Qualche piccolo estratto dalla presentazione di Carla Riccoboni del progetto SEGNI SUL VOLTO, inaugurato il 25 settembre 2021.

“Cos’è quindi l’identità?”
Qualche
piccolo estratto dall’intervento dell’antropologo Francesco Bravin dal
titolo PLASMARE L’AUTENTICITÁ, tenuto il 2 ottobre per il webinar SEGNI
SUL VOLTO.
 

 La percezione del viso che noi abbiamo abitualmente […] è stata completamente alterata dall’uso della mascherina.” 

Qualche piccolo estratto dall’intervento
della docente di storia del gioiello Maria Laura La Mantia, dal
titolo LA MASCHERA E IL VOLTO. LE IDENTITÁ MOLTEPLICI, tenuto il 9 ottobre per il webinar SEGNI SUL VOLTO.

 

“Quando usiamo la parola ‘volto

in realtà noi parliamo di un riflesso della realtà interiore, parliamo
quindi anche del carattere, della natura di qualcuno o di qualcosa.”
 

Qualche piccolo estratto dall’intervento della docente di storia dell’arte Alessandra Menegotto dal titolo RITRATTI E AUTORITRATTI NELLE ARTI VISIVE CONTEMPORANEE, tenuto il 16 ottobre per il webinar SEGNI SUL VOLTO. 

“Le tecnologie in qualche modo devono essere interpretate, utilizzate, adottate per far emergere la nostra componente spirituale, umana.”
Qualche piccolo estratto dall’intervento della designer e ricercatrice Chiara Scarpitti dal titolo SCENARI FUTURI, tenuto il 23 ottobre per il webinar SEGNI SUL VOLTO

“L’ornamento può abbellire il corpo mentre invece la decorazione cambia il contenuto, cambia il corpo e non è solamente un aspetto estetico, ma va ad avere un impatto anche sull’identità e sulla persona stessa.”
Qualche piccolo estratto dall’intervento della professoressa di Design and Creative Arts Roberta Bernabei dal titolo SEGNI SUL VISO: PERMANENTI, EFFIMERI E VIRTUALI, tenuto il 30 ottobre per il webinar SEGNI SUL VOLTO.

Approfondimenti 

SEGNI SUL VOLTO: a journey through the project su Klimt02

SEGNI SUL VOLTO: intervista a Carla Riccoboni su Preziosa Magazine

SEGNI SUL VOLTO: nuovi spazi di confronto e progetto
SEGNI SUL VOLTO: ritratti e autoritratti nelle arti visive contemporanee. Intervento di Alessandra Menegotto
SEGNI SUL VOLTO: SCENARI FUTURI. Intervento di Chiara Scarpitti
SEGNI SUL VOLTO: PERMANENTI, EFFIMERI E VIRTUALI. Intervento di Roberta Bernabei 
SEGNI SUL VOLTO: LA MASCHERA E IL VOLTO. LE IDENTITÁ MOLTEPLICI. Intervento di Maria Laura La Mantia 
SEGNI SUL VOLTO: PLASMARE L’AUTENTICITÁ. Intervento di Francesco Bravin
SEGNI SUL VOLTO: PRESENTAZIONE DEL PROGETTO: il concetto, gli obiettivi, il programma di lavoro
SEGNI SUL VOLTO: il WORKSHOP e il senso della PROGETTAZIONE COLLETTIVA

Informazioni: alice@artiorafe.it

Con il contributo di                               Con il patrocinio di

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Social network

Le Arti Orafe Jewellery School

Ultimi articoli

Articoli correlati

2019 DEGREE SHOW, JUNE 27

Thursday, June 27 starting at 7 pm, in the premises and courtyards of the school we organized the exhibition and the closing party of

Corsi intensivi e flash 2021

Sono aperte le iscrizioni ai corsi intensivi e flash nei mesi di luglio e settembre. Corsi di Incassatura, Incisione su lastra e sul gioiello,

Corsi Flash

Sono corsi brevissimi, da 1 a 5 giorni di durata. I contenuti sono di natura tecnico/pratica e prevedono una fase di dimostrazione da parte dell’istruttore e una fase di esercitazione degli studenti. Tutti i corsi flash sono impartiti da docenti e istruttori di LAO.

Corsi Flash di CAD. Docente: Jasmina Carbone
Titolo/ContenutiCodiceDurataDateRetta (IVA incl.)Requisiti di ammissioneIscrizione
Introduzione a Rhino3D per l’oreficeria.
Corso online.
CAD.WE116 ore 8 lezioniIl corso inizierà al raggiungimento di 5 partecipanti€ 400Iscriviti
Introduzione a Rhino3D per l’oreficeria.
Corso serale o diurno
CAD.SE116 ore 8 lezioniIl corso inizierà al raggiungimento di 5 partecipanti€ 400Iscriviti
Corsi Flash di ZBrush. Docente Anna Lia Cimini
Titolo/ContenutiCodiceDurataDateData limite per l’iscrizioneRetta (IVA incl.)Requisiti di ammissioneIscrizione
Modellazione 3d con ZBrushZBR.WE24 ore 6 giorni
3,4,10,11,17,18 maggio15 aprile€ 800Conoscenza di base di oreficeria o design del gioiello; uso del PC
Iscriviti
Corsi Flash di DISEGNO DEL GIOIELLO. Docente Sofia Garuti* - Giulio Vinci
Titolo/ContenutiCodiceDurataDateData limite per l’iscrizioneRetta (IVA incl.)Requisiti di ammissioneIscrizione
Schizzi e rendering a pennaRE.215 ore 5 giorni1 - 5 luglio15 giugno€ 400Iscriviti
Rendering a manoRE.315 ore 5 giorni8 - 12 luglio15 giugno€ 400Iscriviti
Rendering digitaleRE.415 ore 5 giorni15 - 19 luglio15 giugno€ 400Iscriviti
Colorazione del diamante*RE.112 ore 3 giorniIl corso inizierà al raggiungimento di 5 partecipanti€ 300Iscriviti
Corsi Flash di INCASSATURA. Istruttore Francesco Pinzauti
Titolo/ContenutiCodiceDurataDateData limite per l’iscrizioneRetta (IVA incl.)Requisiti di ammissioneIscrizione
Incassatura su griffe (Solitario o trilogy)INPR1.F12 ore 2 giorni16 e 17 settembre31 agosto€ 300Iscriviti
Incassatura su castoniINBS.F12 ore 2 giorni18 e 19 settembre31 agosto€ 300Iscriviti
Incassatura a sguscioINSG.F8 ore 1 giorno20 settembre31 agosto€ 200Conoscenze base delle tecniche di incassaturaIscriviti
Incassatura binarioINBI.F8 ore 1 giorno23 settembre31 agosto€ 200Conoscenze base delle tecniche di incassaturaIscriviti
Incassatura sgriffatoINSGR.F8 ore 1 giorno24 settembre31 agosto€ 200Conoscenze base delle tecniche di incassaturaIscriviti
Corsi Flash di INCISIONE SU GIOIELLO. Istruttori Victoria Efremova*/Filippo Vinattieri
Titolo/ContenutiCodiceDurataDateData limite per l’iscrizioneRetta (IVA incl.)Requisiti di ammissioneIscrizione
Introduzione all’incisione sul gioielloENJF.112 ore 2 giorni18 e 19 settembre31 agosto€ 300Iscriviti
Fondo, granito e seta sul gioielloENJF.28 ore 1 giorno20 settembre31 agosto€ 200ENJF.1 o equivalenteIscriviti
Scrittura corsiva su metallo*ENJF.318 ore 3 giorni23, 24 e 25 settembre31 agosto€ 450ENJF.1 o equivalenteIscriviti
Segnatura*EN.112 ore 2 giorniIl corso inizierà al raggiungimento di 5 partecipanti€ 300Iscriviti
Texture Incisa*EN.224 ore 4 giorniIl corso inizierà al raggiungimento di 5 partecipanti€ 600Iscriviti
Corsi Flash di SMALTI. Istruttore Barbara Minor*/Jennifer Wells**/Sachiko Chino
Titolo/ContenutiCodiceDurataDateData limite per l’iscrizioneRetta (IVA incl.)Iscrizione
Smalti trasparenti con pellicole smaltate argento e oro su rame*SMAF.18 ore 2 giorni9-10 maggio20 aprile€ 400Iscriviti
Smalto liquido**SMAF.218 ore 3 giorni9,10 e 11 settembre31 luglio€ 600Iscriviti
Smalti a fuoco
Smalto a umido, smalto a secco, Champlevè
SMA.WE8 ore 2 giorni19 e 20 settembre31 agosto€ 250Iscriviti
Corsi Flash di INFILATURA DELLE PERLE. Docente Maria Laura La Mantia
Titolo/ContenutiCodiceDurataDateData limite per l’iscrizioneRetta (IVA incl.)Requisiti di ammissioneIscrizione
Infilatura delle perlePEARL16 ore 2 giorni9-10 settembre15 agosto€ 500Iscriviti
Note Corsi FLASH***

CAD.WE1 Introduzione a Rhino3D per l’oreficeria. Corso Online

Creazione di anelli e ciondoli dalle forme non complesse attraverso l’uso dei seguenti comandi: creazione di curve e loro  modifiche, sposta, ruota, scala, copia, suddividi, sweep a 1 binario, punti di controllo. 

CAD.SE1 Introduzione a Rhino3D per l’oreficeria. Corso serale o diurno. 

Creazione di anelli e ciondoli dalle forme non complesse attraverso l’uso dei seguenti comandi: creazione di curve e loro  modifiche, sposta, ruota, scala, copia, suddividi, sweep a 1 binario, punti di controllo. 

ZBR.WE Modellazione 3D con ZBrush 

Primo approccio alla modellazione scultorea tramite ZBrush, programma di grafica computerizzata che combina modellazione,  texturizzazione e painting in 3D e 2,5D. ZBrush usa una tecnologia che immagazzina informazioni su illuminazione, colore, materia le e intensità di tutti gli oggetti visualizzati. In questo corso introduttivo aperto a tutti lo studente sarà guidato alla realizzazione di un  modulo con cui costruirà un anello ed un bracciale. 

RE.1 Colorazione del diamante  

Colorazione con l’acquerello di diamanti taglio brillante.  

RE.2 Schizzi e rendering a penna 

L’obiettivo del workshop è di dare allo studente gli strumenti per realizzare disegni di gioielli monocromatici attraverso  tecniche veloci di chiaroscuro che diano un impatto visivo immediato. 

Vengono applicate le tecniche di rappresentazione veloci con l’uso delle penne ad inchiostro. Partendo dalle diverse tecniche di rap presentazione di superfici piane, curve, cilindriche e coniche si passa al disegno di gioielli con pietre preziose faccettate, pavé, perle  ed altri materiali. 

RE.3 Rendering con pennarelli e matite acquerellabili  

L’obiettivo del workshop è di fornire allo studente gli strumenti per realizzare dei rendering di gioielli attraverso l’utilizzo di tecniche di  rappresentazione veloci ma di forte impatto visivo. Vengono utilizzate le tecniche di rappresentazione con l’uso di pennarelli ad al cool e ad acqua e delle matite acquerellabili. Partendo dalle diverse tecniche di rappresentazione delle superfici piane, curve, cilindri che e coniche, sia lucide che satinate, di metalli preziosi. In seguito, si passa al disegno di pietre preziose: cabochon e faccettate,  pietre dure, perle, coralli ed altri materiali.  

RE.4 Rendering digitale con Photoshop, Illustrator e Procreate  

L’obiettivo del workshop è di fornire allo studente gli strumenti per realizzare dei rendering attraverso l’uso del digital painting, altamen te veloce, dinamico ed espressivo. Sono illustrate ed utilizzate le tecniche di rappresentazione digitali per mezzo dei software Adobe  Photoshop e Illustrator e dell’applicazione Procreate. Come di consueto si parte dalle tecniche di rappresentazione delle superfici  piane, curve, cilindriche e coniche dei metalli, sia lucide che opache/satinate. Si passa in seguito alla rappresentazione digitale di  pietre preziose: cabochon e faccettate, pietre dure, perle, coralli, carré e pavé di brillanti. Vengono evidenziati i vantaggi del rendering  digitale e la possibilità di modificare il disegno ed adattarlo a esigenze diverse in brevissimo tempo. 

EN.1 Segnatura  

Introduzione alla tecnica della segnatura con bulino su lastra piana. Tracciare, delineare su una lastra di metallo disegni e forme  geometriche. La segnatura è la base per l’apprendimento di tecniche più avanzate di incisione a bulino. 

EN.2 Texture incisa  

Il corso ha come obiettivo l’insegnamento del disegno e dell’incisione a bulino col fine di realizzare texture e pattern differenti.  Partendo da elementi grafici di base, come semplici linee, si vedrà come realizzare motivi anche più complessi, fino ad arrivare ad ornati e composizioni astratte. Sarà anche dimostrato come realizzare imitazioni di superfici naturali, studiando le strutture per  creare effetti come corteccia o legno, livree di pelli animali, o le superfici delle pietre. 

ENJF.1 Introduzione all’incisione sul gioiello 

Appresa la tecnica di preparazione del bulino e dopo aver preso dimestichezza con gli strumenti, si inizierà ad incidere alla stecca su  lastre di rame e anelli in argento.  

ENJF.2 Fondo, granito e seta sul gioiello 

Incisioni su una foglia in argento, uso di fondi, granito, seta, incisione di venature per far risaltare l’effetto naturale.  Il granito serve a realizzare uno sfondo omogeneo che crea un contrasto con le successive incisioni lucide, esaltandole.  

ENJF.3 Corsivo sul metallo  

L’obiettivo del corso è di apprendere come incidere nomi o altri termini in corsivo inglese su lastre piane. 

Il corso è utile sia per orafi che per incisori. Può servire per firmare i propri lavori utilizzando una lastra in metallo, “scrivere” con il  bulino i nomi, le iniziali e le date, eccetera: con questa tecnica si possono personalizzare diversi tipi di gioielli. 

INPR1.F Incassatura su griffe (solitario o trilogy) 

L’incassatura a griffe è la più utilizzata per gli anelli solitari e trilogy ed è in grado di valorizzare la bellezza della pietra.  I partecipanti impareranno ad incassare le pietre tonde taglio brillante su anelli e altri semilavorati in argento. 

INBS.F Incassatura su castoni di diversa forma 

La pietra è incassata nella sede preparata in precedenza (castone). Il collare di metallo è ribadito sulla pietra per mezzo di un  cesello o di un martellatore. Per le esercitazioni saranno utilizzati semilavorati con castoni di varie forme e si imparerà a posizionare le  pietre faccettate di diverso taglio (rotonde, taglio carré o princesse) e pietre tonde taglio cabochon. 

INSG.F Incassatura a sguscio 

La tecnica dell’incassatura a sguscio, nella quale le pietre non sono per niente coperte dal metallo, fa apparire le pietre più grandi di  quanto sono in realtà. Questo tipo di incassatura è particolarmente adatto per pietre rotonde e di piccole dimensioni, e viene spesso  utilizzata per “punti luce” e nei braccialetti tennis. Durante il corso saranno eseguite esercitazioni su lastre e semilavorati in argento o bronzo. 

INBI.F Incassatura su binario 

L’incassatura a binario è una delle più diffuse: questo tipo di montatura conferisce bellezza alle pietre, disposte in fila una accanto  all’altra. È un tipo di incassatura adatta a pietre non grandi e di solito tutte della stessa dimensione. I tagli più usati per questa incas satura sono il carré e la baguette, ma ottimi risultati si ottengono anche con pietre tonde. 

INSGR.F Incassatura sgriffato 

Questa tecnica in parte richiama l’incassatura a griffe, ma l’utilizzo di frese particolari e bulini la rendono assai diversa nella realizza zione e adatta a oggetti da produrre in serie o semplicemente su oggetti unici. L’incassatore ricava le piccole griffe tagliando il metallo  di base e modellando i blocchetti di metallo come guida.

SMAF.1 Smalti trasparenti con pellicole smaltate argento e oro su rame*  

Durante il corso sarà illustrato come ottenere colori chiari e belli direttamente sul rame utilizzando smalti trasparenti in polvere  setacciata in combinazione con lamine d’argento e d’oro, su rame piatto o leggermente formato. I partecipanti esploreranno i metodi  utilizzati per aumentare la profondità, la complessità, i dettagli e la massima trasparenza, acquisendo al contempo informazioni e  competenze essenziali per una smaltatura trasparente e per ottenere un’ampia gamma di colori. 

SMAF.2 Smalto liquido  

Gli studenti saranno guidati a iniziare le tecniche di stratificazione e i metodi di applicazione associati agli smalti liquidi. Nel processo  di smaltatura e cottura saranno incorporati materiali alternativi. Gli smalti saranno cotti in forno o con fiamma diretta, che offre mag giori variazioni alla superficie dello smalto. Esplorando le possibilità gli studenti dovranno presentare una raccolta della loro ricerca  come dimostrazione attraverso diversi pezzi con un’adeguata documentazione dei loro processi. Agli studenti più esperti sarà chiesto  di sviluppare un processo in un pezzo completo che può essere indossabile o scultoreo. 

SMA.WE Smalti a fuoco, smalto a umido, smalto a secco, Champlevé  

Il corso mira a fornire agli studenti la conoscenza delle principali tecniche di smalto a fuoco applicate al metallo, in particolare sugli  oggetti di gioielleria. Il programma include lezioni pratiche ed esercitazioni che coprono le tecniche di smalto a secco, smalto umido e champlevé 

PEARL Infilatura delle perle 

Il corso consiste nella creazione di una collana di perle dall’inizio fino alla chiusura. I partecipanti impareranno la base  fondamentale dell’infilatura e ad utilizzare i materiali necessari per quest’arte. Il corso è rivolto a coloro che per necessità creative,  commerciali ed hobbistiche vogliono imparare questa tecnica.