Preziosa Florence jewellery Week 2017: le mostre

Si sono chiuse con un successo le mostre di Preziosa Florence Jewellery 2017 che dal 24 al 28 maggio hanno portato diversi artisti del gioiello contemporaneo ad esporre i loro lavori in suggestive gallerie d’arte e musei dell’Oltrarno fiorentino.

Al Museo Bellini sono state ospitate le mostre personali di Arata Fuchi, Robert Baines, Sibylle Umlauf, Tasso Mattar e Danni Schwaag e una mostra collettiva di giovani artisti provenienti dall’Iran e la mostra dal titolo “Jwahr, New Iranian & Persian Jewelry” è stata curata da Kevin Murray.

Alla Galleria Botticelli è stata ospitata la mostra “Contemporary Swedish Silver”, curata da Inger Wästberg, con gli irriverenti lavori di moderni oggetti di argenteria creati da Erik Tidäng, Lena Jerström, Tobias Birgersson, Klara Eriksson, Petronella Eriksson, Pernilla Sylwan, Maki Okamoto.

Infine nella Galleria di Palazzo Coveri era invece esposta la mostra Preziosa Young Contest 2017, con le creazioni dei giovani talenti Fang Jin Yeh, Qian Wang, Shachar Cohen, Xiaodai Huang, selezionati attraverso il concorso internazionale organizzato ogni due anni da LAO, e rappresentanti di una nuova generazioni di artisti che hanno saputo impiegare nuove tecnologie e materiali insoliti per rivitalizzare la tradizione orafa dei loro Paesi.

Con una presenza costante di visitatori durante tutte le giornate, che hanno avuto la possibilità di incontrare gli artisti in loco disponibili a rispondere alle loro domande e curiosità, Preziosa Florence jewellery Week si è confermata come un evento unico per quanto riguarda il gioiello artistico e contemporaneo.